Autore: Carlos Ruiz Zafón

Titolo: La città di vapore

Casa editrice: Planeta

Anno: 2021

Pagine: 224

 

di Mónica Spencer

L’opera postuma di Carlos Ruiz Zafón arriva nelle nostre mani pochi mesi dopo la sua uscita, riaffermando quel fascino che abbiamo subito leggendo la saga che iniziò con L’ombra del vento e che converte Ruiz Zafón in uno scrittore appassionante.

In questi undici racconti, quattro dei quali finora inediti, l’autore e sceneggiatore catalano ci cattura con la sua narrazione in cui si intrecciano la storia, l’amore, la morte e la malinconia dei suoi personaggi, alcuni già conosciuti nei suoi precedenti romanzi, come David Martín, che compare questa volta nelle vesti di un bambino povero e innamorato che compie i suoi primi passi nella letteratura. Ci inoltriamo, inoltre, nella vita di Antoni Sampere, creatore di libri ed antenato di Daniel Sampere, il tenero bambino della tetralogia Il cimitero dei libri dimenticati, ambientata nella misteriosa Barcellona del secolo scorso. Personaggi che tornano non per caso, ma per aiutarci a comprendere meglio l’affascinante mondo zafoniano.

Andando avanti nella lettura, ci rendiamo conto di essere in un terreno conosciuto e ci avvolge quest’insieme di mistero, umorismo e genialità che caratterizza l’autore barcellonese e che, non a caso, ne fanno lo scrittore internazionale più letto dopo Miguel de Cervantes con il Don Chisciotte della Mancia.

La città di vapore è uno dei libri da non perdere questa primavera, le pagine scorrono con facilità, ci sentiamo come se stessimo nuotando nel mondo dello scrittore, che ci emoziona e ci fa riflettere sull’amore, l’invidia, la miseria e il desiderio di potere. Il suo stile unico, che incantò il mondo della letteratura più di vent’anni fa, ci mancherà. Restano con noi i suoi personaggi, le sue storie e la sua eredità che il tempo difficilmente potrà cancellare.

“Ogni libro, ogni volume che vedi possiede un'anima, l'anima di chi lo ha scritto e l'anima di coloro che lo hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie ad esso”. La sua anima, la sua penna fantasiosa, il suo modo enigmatico di descrivere la bellezza, resteranno scolpiti in quest’opera e dentro di noi, per sempre.

 

Compra la tua copia qui

Segui Tinta Hispana sui social network

Tag:, , , , , , ,

Leave a Reply